Donne over 40 e 50 sempre più discriminate nel lavoro?

Ho da poco terminato, assieme ad un’altra collega Counselor, il percorso Empowerment – Donne che costruiscono il proprio futuro, presso il comune di Basiglio – Milano 3.
Abbiamo già avviato con successo questo percorso di Coaching e Counseling nel comune di Rozzano, indirizzato specialmente a donne disoccupate, finalizzato ad aiutarle a riscoprire le loro potenzialità personali/professionali e che possa dare loro, un piccolo aiuto a rientrare nel mondo del lavoro.
Da questi percorsi fatti, mi piace raccontare della forza delle donne di rimettersi in gioco più volte nel corso della propria vita, di non perdersi d’animo, nonostante le difficoltà incontrate e nonostante (purtroppo!) un mondo del lavoro odierno sempre più discriminante nei confronti delle donne over 40 e 50.
Proprio da quest’ultimo problema, a cui non viene dato il giusto peso dalle istituzioni, mi domando perché succede sempre più spesso che siano le donne a pagare un caro prezzo di questa crisi del lavoro? Che si tratti di donne in età matura oppure che abbiano figli piccoli o che siano comunque in età fertile quindi “a rischio figli” ecc. ecc…
Mi domando se le aziende oggi cerchino ancora la professionalità, la bravura, il talento e il valore aggiunto di una persona o guardino solo ed unicamente al “risparmio” facendo assunzioni solo di giovanissimi con tirocini e stage…
Se avete un’esperienza da raccontare scrivetemi sul sito, la pubblicherò molto volentieri!